Dopo un tempo di declino viene il punto di svolta.
La luce intensa che era stata scacciata ritorna.
C’è movimento, ma non è determinato per violenza ...
Il movimento è naturale,sorge spontaneamente.
Perciò la trasformazione di ciò che è invecchiato diventa facile.
Il vecchio viene rifiutato e ad esso subentra il nuovo.
Entrambe le misure sono in accordo col tempo;
perciò non ne risulta alcun danno.

Il metodo Pilates

La persona che pratica gli esercizi non è spettatrice, ma partecipa attivamente con il corpo e con la mente a ciò che compie.

Scopo principale del Metodo Pilates è quello di rendere le persone consapevoli di sé stesse, del proprio corpo e della propria mente e si avvale di un sistema di allenamento con attrezzi ed a corpo libero.

La persona che pratica gli esercizi non è spettatrice, ma partecipa attivamente con il corpo e con la mente a ciò che compie.

Proprio per questo motivo gli esercizi non presuppongono una ripetizione esasperata finalizzata a sé stessa e nell’arco di una seduta della durata di circa un’ora è possibile il coinvolgimento di tutti i gruppi muscolari in tutte le loro funzioni.

In un certo senso Pilates cerca di fondere i migliori aspetti delle discipline fisiche occidentali con quelli delle discipline orientali.La serie completa degli esercizi permette un lavoro muscolare non solo segmentario, ma di coordinazione di tutte le regioni corporee.Il Metodo Pilates permette di utilizzare tutti i piani spaziali.La versatilità degli attrezzi consente la loro veloce modifica.Le resistenze possono essere aumentate o diminuite con estrema facilità.Ogni esercizio può essere personalizzato.L’originalità e la varietà degli esercizi è tale da non annoiare mai le persone che si avvicinano al Metodo Pilates.I campi d’applicazione variano dal fitness, per il puro mantenimento del benessere fisico, al campo specialistico della riabilitazione ortopedica.L’estrema versatilità della tecnica la rendono unica nel suo genere.Le persone che frequentano gli Studi Pilates nel mondo sono le più varie:

 

  • Atleti che completano la preparazione generale all’attività agonistica
  • BalleriniSportivi che eseguono programmi di riabilitazione dopo eventi traumatici
  • Adolescenti che correggono, con esercizi divertenti, vizi posturali
  • Persone che vogliono mantenersi in forma
  • Donne in gravidanza per prepararsi al parto
  • Donne dopo la gravidanza per riconquistare in fretta la perfetta forma fisicaAnziani che vogliono ritrovare elasticità

Chi ha inventato il Metodo Pilates? Joseph Hubertus Pilates nasce in Germania nel 1880. Di costituzione gracile, si dedica alla pratica del body building.Quando scoppia la Prima Guerra Mondiale, Pilates viene internato in un campo di prigionia per un anno assieme ad altri connazionali.

Durante questo periodo non si perde d’animo ed organizza l’allenamento proprio e dei suoi compagni, perfezionando in tal modo i suoi principi sulla salute e sul body building.Trasferito sull’isola di Mann, trova una realtà differente: soldati menomati dalle battaglie, debilitati dalle malattie, immobilizzati da tempo; è qui che decide di utilizzare macchinari da lui stesso costruiti per aiutare i reduci nella riabilitazione. Terminata la guerra e rientrato in Germania, affina le attrezzature per la rieducazione (alcune di esse sono utilizzate tutt’oggi).Ma è l’incontro di Pilates con Rudolph von Laban, uno dei maestri della danza moderna, che porta il Metodo ad essere utilizzato per l’allenamento base dei ballerini.

Ciò spiega come, a torto, si è spesso associata la tecnica al solo mondo della danza.Negli anni’30, dopo essersi trasferito in America, Pilates si dedica alla codificazione del suo Metodo ed al perfezionamento dei suoi particolari attrezzi.E’ proprio di questi anni la nascita dell ’Universal Reformer, l’attrezzo che a tutt’oggi è parte centrale del Metodo Pilates. Pilates muore attorno agli anni sessanta. E’ quindi solo recentemente, e grazie ad Hollywood (è l’allenamento preferito da molti attori, attrici e modelle che hanno indicato nella pratica di questa tecnica il benessere e la bellezza dei loro corpi), che entra a far parte del fitness quotidiano."La cosa importante non è ciò che stai facendo, ma come stai eseguendo ciò che fai" J.H. Pilates.

Per informazioni: Rita Geirola 338 9727504



Qualche esempio ...

Il Punto di Svolta s.c.
C.so Raffaello 8 - 10125 Torino
Tel. 320 8316812
o 338 9727504
ilpuntodisvoltasc@gmail.com